chiudi

Ufficio Reclami di Più Mutui Casa


Il Cliente può presentare reclamo in relazione al contratto di mediazione creditizia sottoscritto con Più Mutui Casa Spa mediante comunicazione a mezzo lettera raccomandata da inviare a Più Mutui Casa Spa, via Carolina Romani 2, 20091, Bresso (Mi) o mediante e-mail all'indirizzo ufficioreclami@piumutuicasa.it o mediante pec all'indirizzo piumutuicasa@pec.it indicando:
  • nominativo/denominazione del Cliente;
  • recapiti telefonici/mail del Cliente;
  • data della sottoscrizione del contratto di mediazione;
  • motivazione del reclamo;
  • richiesta nei confronti di Più Mutui Casa Spa
Si precisa che l'ABF (l'Arbitro Bancario Finanziario) non è competente per la risoluzione delle controversie eventualmente sorte con Più Mutui Casa Spa. Tale organismo infatti è competente per i ricorsi che il Cliente volesse presentare nei confronti degli Intermediari eroganti (Banche e Intermediari finanziari iscritti nell'albo di cui all'art. 106 TUB). Per tale ragione, a beneficio del Cliente, Più Mutui Casa Spa mette a disposizione del cliente, nella sezione Trasparenza, la Guida "ABF in parole semplici" predisposta da Banca d'Italia.

I dati personali saranno trattati come da Informativa Privacy disponibile qui

DOWNLOAD
• Rendiconto 2019 sull'attività di gestione reclami
• Rendiconto 2020 sull'attività di gestione reclami


Più Mutui Casa S.p.A.
Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi n°M65
Iscrizione RUI E000252674 - P.IVA 03287960961

Blog

Più Mutui Casa

La situazione dei mutui a marzo 2021




Pubblicato il 05-03-2021

Continua a essere uno dei momenti migliori per sottoscrivere un mutuo per l’acquisto di casa. È vero: da un anno a questa parte ormai, nonostante l’attuale situazione di emergenza sanitaria, continuiamo a ripeterlo. Ma è la verità: il settore della mediazione creditizia non sta conoscendo crisi.

A conferma, poi, arriva anche l’ultima comunicazione in ordine temporale della Bce (Banca centrale europea), che ha confermato i bassissimi tassi d’interesse anche per tutto il 2021. Bassissimi sia per il tasso fisso, sia per quello variabile. 

Tasso fisso e tasso variabile mai stati così vicini

L’abbiamo già spiegato, ma ribadirlo non nuoce: il tasso fisso e quello variabile si differenziano in base all’indice a cui sono legati. Il primo è “agganciato” all’Eurirs, il secondo invece all’Euribor. È bene ricordare anche che, con un mutuo a tasso fisso, l’importo della singola rata mensile viene stabilito fin dalla stipula del contratto e non prevede variazioni nel corso del tempo. Il discorso cambia, invece, se si decide di sottoscrivere un mutuo a tasso variabile poiché l’importo della rata varia in base all’oscillazione dei mercati finanziari. Il rischio, insomma, è quello di veder lievitare la rata nel corso del tempo.

Ma torniamo all’andamento degli indici. Gli ultimi aggiornamenti dicono che gli indici Eurirs sono leggermente in rialzo. Fino a 10 anni l’indicatore è a 0,03%, mentre quello a 30 anni passa a 0,41%. Anche l’Euribor a un mese è in leggero rialzo da -0,553% a -0,548%, mentre a un anno è in ribasso da -0,478% a -0,488%.

Inoltre, bisogna segnalare che nei primi due mesi del 2021 si è assistito a un evento decisamente raro nel settore creditizio: la forbice tra tasso fisso e tasso variabile continua ad assottigliarsi.

Insomma, lo riconfermiamo ancora una volta: il 2021 è l’anno giusto per comprare casa. E non solo, perché è anche quello perfetto se stai pensando a una ristrutturazione. Tra offerte sui finanziamenti e bonus fiscali firmati dal Governo, del resto, non potrebbe essere altrimenti.




Autore:
Redazione Più Mutui Casa
Società di Mediazione Creditizia