chiudi

Ufficio Reclami di Più Mutui Casa


Il Cliente può presentare reclamo in relazione al contratto di mediazione creditizia sottoscritto con Più Mutui Casa Spa mediante comunicazione a mezzo lettera raccomandata da inviare a Più Mutui Casa Spa, via Carolina Romani, 2 - 20091 BRESSO (MI) o mediante e-mail all'indirizzo ufficioreclami@piumutuicasa.it indicando:
  • nominativo/denominazione del Cliente;
  • recapiti telefonici/mail del Cliente;
  • data della sottoscrizione del contratto di mediazione;
  • motivazione del reclamo;
  • richiesta nei confronti di Più Mutui Casa Spa

DOWNLOAD
• Rendiconto 2019 sull'attività di gestione reclami


Più Mutui Casa S.p.A.
Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi n°M65
Iscrizione RUI E000252674 - P.IVA 03287960961

Blog

Più Mutui Casa

Il Mercato finanziario post Covid




Pubblicato il 19-06-2020

Nei mesi scorsi l’emergenza Covid-19 ha inflitto pesanti conseguenze all’economia mondiale e italiana. Oggi, per fortuna, la carica di queste pesanti conseguenze sta iniziando lentamente a diminuire. Lo dimostrano i mercati che, da più parti in Europa, iniziano a dare incoraggianti, seppur piccoli, segnali di ripresa. Rimane comunque un forte e diffuso grado di incertezza legalo all’evoluzione post-Covid, che inevitabilmente rallenta il ritorno alla normalità sotto tutti i punti di vista. 
Nel nostro Paese, va detto, i tre mesi di lockdown hanno avuto ripercussioni significative sull’economia e sul versante sociale. Ripercussioni che si trascineranno anche sul lungo periodo. Ad ogni modo l’Italia non si è lasciata abbattere da questa improvvisa crisi senza precedenti e si è data da fare per dare un supporto concreto ai cittadini. In particolare il governo ha varato un pacchetto di misure a tutela di lavoratori dipendenti, imprenditori e liberi professionisti. Tanto che i primi timidi segnali di ripresa si sono visti già questa settimana. Lunedì Piazza Affari ha aperto con segno positivo, che ha regalato alla banche un nuovo slancio. 
Martedì, poi, si è tenuta l’annuale riunione della Consob (Commissione nazionale per le società e la Borsa), che ha analizzato l’andamento dei mercati finanziari. Il presidente  Paolo Savona ha spiegato come le famiglie italiane godano di una ricchezza immobiliare e finanziaria pari all’8,1% del reddito disponibile.

L’andamento del mercato immobiliare

La situazione Covid-19 ha bloccato di fatto tutti i settori dell’economia. Per il Real Estate le previsioni per il 2020 mostrano attualmente un calo del 18% sul fronte del fatturato. La ripartenza, anche se procede a passo spedito, non è stata così veloce come si sperava. E diventa sempre più lontana l’ipotesi di un recupero totale nell’ultima parte dell’anno. Alcuni comparti del mercato immobiliare, come ad esempio gli affitti a breve termine, hanno registrato perdite a dir poco consistenti ed è più probabile che, per il 2021, siano protagonisti di una crescita lenta. 
La crisi sanitaria ha avuto un impatto forte anche sui prezzi medi degli immobili, con un calo a livello nazionale stimato del 2,1% da qui a dicembre. Stando alle ricerche del Centro Studi Fiaip (Federazione italiana agenti immobiliari professionali), il secondo trimestre del residenziale si chiuderà su livelli pari a quelli dello stesso periodo dell’anno precedente, anche per quanto riguarda i valori immobiliari.
Sono comunque numerose le variabili che possono (ancora) condizionare i trend del settore: la propensione all’investimento delle imprese, l’intervento delle misure economiche da parte dello Stato e l’occupazione delle famiglie. Tutti fattori che, tuttavia, al momento non hanno prodotto i risultati auspicati.
Nonostante l’attuale situazione però dalle agenzie immobiliari arrivano segnali positivi: è cresciuta – soprattutto nelle ultime settimane – la domanda di chi cerca soluzioni abitative più ampie. Con un grande vincitore: il trilocale con terrazzo e/o giardino. 




Autore:
Redazione Più Mutui Casa
Società di Mediazione Creditizia