chiudi

Ufficio Reclami di Più Mutui Casa


Il Cliente può presentare reclamo in relazione al contratto di mediazione creditizia sottoscritto con Più Mutui Casa Spa mediante comunicazione a mezzo lettera raccomandata da inviare a Più Mutui Casa Spa, via Carolina Romani, 2 - 20091 BRESSO (MI) o mediante e-mail all'indirizzo ufficioreclami@piumutuicasa.it indicando:
  • nominativo/denominazione del Cliente;
  • recapiti telefonici/mail del Cliente;
  • data della sottoscrizione del contratto di mediazione;
  • motivazione del reclamo;
  • richiesta nei confronti di Più Mutui Casa Spa
I dati personali saranno trattati come da Informativa Privacy disponibile qui

DOWNLOAD
• Rendiconto 2019 sull'attività di gestione reclami
• Rendiconto 2020 sull'attività di gestione reclami


Più Mutui Casa S.p.A.
Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi n°M65
Iscrizione RUI E000252674 - P.IVA 03287960961

Blog

Più Mutui Casa

Mutuo, sospensione rate prorogata per tutto il 2021




Pubblicato il 15-07-2021

Nel settore della mediazione creditizia il mese di maggio ha significato solo una cosa: garanzie e proroghe. Nelle scorse settimane il Governo Draghi, infatti, ha approvato il Decreto sostegni bis e nel pacchetto di aiuti per gli italiani c'è anche la proroga della sospensione delle rate del mutuo fino alla fine del 2021. Una sospensione già prevista e istituita dal Decreto Cura Italia 2020 tramite l’utilizzo del fondo Gasparrini, che era stato istituito per le famiglie in difficoltà a causa dell’emergenza sanitaria. Una sospensione, ancora, per cui non era prevista inizialmente alcuna proroga, ma che poi a conti fatti è stata prolungata. 

Chi può beneficiare dello stop al versamento delle rate di mutuo? Rispetto alla prima versione, le categorie interessate sono aumentate. Nello specifico, ecco quali sono le “new entry”:
• autonomi e liberi professionisti (compresi quindi commercianti e artigiani) che hanno subìto una riduzione del proprio fatturato a causa della pandemia;
• mutuatari che hanno attinto dal fondo di garanzia per i mutui prima casa;
• chi ha già beneficiato di diciotto mesi o di due periodi di sospensione, a patto che il pagamento delle rate sia stato ripreso regolarmente e per almeno tre mesi;
• le cooperative edilizie a proprietà indivisa. 
Inoltre, rimane la possibilità di godere della sospensione anche per tutti coloro che hanno perso il lavoro subordinato o atipico, o per chi ha subìto una riduzione dell'orario di lavoro per un periodo di almeno trenta giorni. Lo stesso è previsto in caso di morte del mutuatario, ma anche in caso di handicap o grave invalidità civile (leggi superiore all'80%).

Rispetto al precedente Decreto, poi, sono state inserite tre ulteriori novità. La prima prevede la sospensione del pagamento solo ed esclusivamente della quota capitale. Cosa significa? A partire dal 1 luglio 2021 i mutuatari che usufruiscono del blocco dovranno pagare sì gli interessi, ma non appunto la quota capitale mensile. La seconda novità riguarda le modalità di presentazione della domanda, che smette di essere automatica. Per richiedere l’accesso alla sospensione basta inviare una comunicazione alla propria banca, anche via mail, entro e non oltre il 15 giugno 2021. La terza e ultima news, invece, prevede l’estensione al fondo per i mutui di importo fino a 400.000 euro.
 
In conclusione, se rispondi a uno dei requisiti nominati poche righe sopra, avrai la possibilità di congelare le rate del tuo mutuo seguendo le istruzioni che si trovano sul sito Consap.  Un’agevolazione importante da parte del Governo, che permette a numerose famiglie di tirare il fiato ancora per un po’.




Autore:
Redazione Più Mutui Casa
Società di Mediazione Creditizia