chiudi

Ufficio Reclami di Più Mutui Casa


Il Cliente può presentare reclamo in relazione al contratto di mediazione creditizia sottoscritto con Più Mutui Casa Spa mediante comunicazione a mezzo lettera raccomandata da inviare a Più Mutui Casa Spa, via Carolina Romani 2, 20091, Bresso (Mi) o mediante e-mail all'indirizzo ufficioreclami@piumutuicasa.it o mediante pec all'indirizzo piumutuicasa@pec.it indicando:
  • nominativo/denominazione del Cliente;
  • recapiti telefonici/mail del Cliente;
  • data della sottoscrizione del contratto di mediazione;
  • motivazione del reclamo;
  • richiesta nei confronti di Più Mutui Casa Spa
Si precisa che l'ABF (l'Arbitro Bancario Finanziario) non è competente per la risoluzione delle controversie eventualmente sorte con Più Mutui Casa Spa. Tale organismo infatti è competente per i ricorsi che il Cliente volesse presentare nei confronti degli Intermediari eroganti (Banche e Intermediari finanziari iscritti nell'albo di cui all'art. 106 TUB). Per tale ragione, a beneficio del Cliente, Più Mutui Casa Spa mette a disposizione del cliente, nella sezione Trasparenza, la Guida "ABF in parole semplici" predisposta da Banca d'Italia.

I dati personali saranno trattati come da Informativa Privacy disponibile qui

DOWNLOAD
• Rendiconto 2019 sull'attività di gestione reclami
• Rendiconto 2020 sull'attività di gestione reclami


Più Mutui Casa S.p.A.
Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi n°M65
Iscrizione RUI E000252674 - P.IVA 03287960961

Blog

Più Mutui Casa

Mutui: gennaio parte con i tassi in rialzo




Pubblicato il 13-01-2022

Il 2021 appena concluso ha visto nuovamente i tassi di interesse dei mutui ai minimi storici. Al contempo sono state diverse le misure adottate del governo Draghi per sostenere il mondo immobiliare e creditizio. In particolar modo, sono numerose le agevolazioni varate lo scorso anno e che andranno avanti per tutto il 2022. 
Sicuramente i vari incentivi promossi per tutto il nuovo anno aumenteranno la ricerca di casa da parte delle famiglie italiane. L’esperienza dettata dalla pandemia ha portato a riconsiderare molte priorità, tra le quali le soluzioni abitative che ora sono maggiormente in linea con le nuove e mutate esigenze.
Ma come è partito questo 2022? Sul fronte dei mutui è lecito aspettarsi un aumento dei tassi. Nel dettaglio, sul breve periodo l’andamento dell’Euribor – riferimento dei mutui a tasso variabile – a un mese è in rialzo da -0,576% a -0,469%. Stesso discorso per l’indice di riferimento a un anno, passato da -0,504% a -0,498%.
Dall’altro lato, sul lungo periodo gli indici Eurirs – punto di riferimento per chi ha intenzione di stipulare un mutuo a tasso fisso – segnano un leggerissimo movimento verso il basso per quanto riguarda il punto di riferimento a dieci anni, che è passato da 0,35% a 0,34%. A trent’anni, invece, la situazione è costante a 0,53%.
Dando quindi un ultimo sguardo ai tassi, si può notare come rispetto al mese di dicembre si è assistito a un incremento. Notevole nel tasso fisso, più contenuto in quello variabile, che sta subendo un leggero rialzo rispetto agli ultimi giorni del 2021. Una tendenza, questa, che potrebbe continuare anche nei prossimi mesi. Il dato, tuttavia, non deve impensierire le famiglie, visto che i livelli attuali continuano a restare bassi.




Autore:
Redazione Più Mutui Casa
Società di Mediazione Creditizia