chiudi

Ufficio Reclami di Più Mutui Casa


Il Cliente può presentare reclamo in relazione al contratto di mediazione creditizia sottoscritto con Più Mutui Casa Spa mediante comunicazione a mezzo lettera raccomandata da inviare a Più Mutui Casa Spa, via Carolina Romani, 2 - 20091 BRESSO (MI) o mediante e-mail all'indirizzo ufficioreclami@piumutuicasa.it indicando:
  • nominativo/denominazione del Cliente;
  • recapiti telefonici/mail del Cliente;
  • data della sottoscrizione del contratto di mediazione;
  • motivazione del reclamo;
  • richiesta nei confronti di Più Mutui Casa Spa

DOWNLOAD
• Rendiconto 2019 sull'attività di gestione reclami
• Rendiconto 2020 sull'attività di gestione reclami


Più Mutui Casa S.p.A.
Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi n°M65
Iscrizione RUI E000252674 - P.IVA 03287960961

Blog

Più Mutui Casa

Acquisto casa all'asta con mutuo: perché conviene?




Pubblicato il 09-06-2021

Se sei in cerca dell'occasione giusta per trovare un immobile a un prezzo imbattibile, avrai di sicuro sentito parlare delle aste immobiliari. Devi sapere però che, fino a pochi anni fa, uno dei fattori a sfavore di un acquisto simile era l’obbligatorietà del pagamento in contanti. Oggi, però, non è più così e ormai parecchi tribunali permettono di comprare casa all'asta tramite un mutuo.
Per trovare l’immobile giusto per te ti basta consultare gli annunci di vendita all’asta dei tribunali della zona in cui stai cercando (visionabili anche online). Gli avvisi contengono una breve descrizione dell’immobile, la sua perizia completa, le condizioni di vendita e infine la base d’asta. Base che, solitamente, si attesta a un prezzo inferiore di circa il 20% rispetto al valore sul mercato libero. 

Ma veniamo al punto: come si ottiene un mutuo per comprare una casa all’asta? Prima di tutto, bisogna sapere che sull’annuncio di vendita di un immobile all’asta vengono indicate le banche convenzionate. Così se sei interessato, puoi iniziare a informarti negli istituti di credito citati. Trovata la banca, sarà quest’ultima a occuparsi dell’avvio dell’istruttoria per l’accensione del mutuo. Nel caso in cui l’istruttoria risultasse positiva, potrai stipulare il cosiddetto preliminare di mutuo. Ciò significa che firmerai un accordo scritto con l’istituto, che si renderà a conti fatti disponibile a erogare il finanziamento nel caso in cui ti aggiudicherai il bene e nel momento in cui questo ti verrà ufficialmente trasferito.

La somma verrà erogata dalla banca solo se riuscirai ad aggiudicarti l'immobile: l’istituto di credito si impegnerà a erogare il mutuo entro il termine di 60 giorni previsto dal tribunale. Se invece la tua offerta non dovesse venire accettata, il preliminare firmato con la banca non avrà alcun effetto e nessun costo. 
Nel momento in cui consegnerai il primo assegno circolare di importo pari al prezzo per cui ti sei aggiudicato l’abitazione, il giudice firmerà il decreto di trasferimento dell'immobile e contestualmente iscriverà la tua nuova ipoteca sullo stesso. Ma se il mutuo che ti è stato concesso non dovesse coprire l'intero importo dovuto, dovrai consegnare un ulteriore assegno per saldare la somma restante. In più, dovrai farti carico degli onorari notarili per la stipula dell'atto di mutuo: un costo non compreso all'interno della procedura di aggiudicazione dell'immobile.

Infine, devi sapere che è abbastanza facile trovare banche disposte a concedere un mutuo per un’abitazione all'asta ma è comunque un’operazione che richiede particolare attenzione. Proprio per questo un collaboratore di Più Mutui Casa, la società di mediazione creditizia di Gruppo Tempocasa, può aiutarti in questa difficile procedura.




Autore:
Redazione Più Mutui Casa
Società di Mediazione Creditizia