chiudi

Ufficio Reclami di Più Mutui Casa


Il Cliente può presentare reclamo in relazione al contratto di mediazione creditizia sottoscritto con Più Mutui Casa Spa mediante comunicazione a mezzo lettera raccomandata da inviare a Più Mutui Casa Spa, via Carolina Romani, 2 - 20091 BRESSO (MI) o mediante e-mail all'indirizzo ufficioreclami@piumutuicasa.it indicando:
  • nominativo/denominazione del Cliente;
  • recapiti telefonici/mail del Cliente;
  • data della sottoscrizione del contratto di mediazione;
  • motivazione del reclamo;
  • richiesta nei confronti di Più Mutui Casa Spa

DOWNLOAD
• Rendiconto 2019 sull'attività di gestione reclami


Più Mutui Casa S.p.A.
Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi n°M65
Iscrizione RUI E000252674 - P.IVA 03287960961

Blog

Più Mutui Casa

Rapporto ABI maggio 2019: mutui ancora in crescita
Sale anche il mercato immobiliare




Pubblicato il 05-07-2019

L’ultimo rapporto ABI premia ancora una volta il mercato dei mutui. Al 31 maggio, infatti, prestiti a famiglie e a imprese hanno registrato una crescita su base annua dell’1%. Ma non solo, nel raffronto con il precedente mese di aprile 2019, si conferma anche il trend di crescita del mercato dei mutui con un dato ancora positivo. Ossia: l’ammontare totale dei finanziamenti in essere delle famiglie che tocca una variazione positiva su base annua del 2,5%. Un’unica percentuale al ribasso di settore: quella relativa ai prestiti destinati alle imprese, che registrano una variazione dello 0,6% in meno sempre su base annua.

Contemporaneamente, si registra un aumento del mercato immobiliare, soprattutto nelle grandi città, in cui la possibilità di stipulare mutui a tassi ancora molto vantaggiosi, con i prezzi sempre bassi degli immobili, fa da potente traino di crescita per il mercato, rendendolo appetibile anche a nuovi investitori.

ECCO ALCUNI DATI NEL DETTAGLIO


TASSI DI INTERESSE
Per quanto riguarda i tassi di interesse, dal rapporto ABI si confermano ancora tassi al minimo storico, con un tasso medio sulle operazioni di acquisto dell’1,84% (ad aprile era l’1,86%, a fine 2007 il 5,72% come media).

QUALITÁ DEL CREDITO
In calo anche le sofferenze nette bancarie, al netto delle svalutazioni e accostamenti già effettuati dalle banche con proprie risorse, che si attestano a 31,7 miliardi di euro, in forte diminuzione rispetto ai 52,8 miliardi di marzo 2018 e ai 77,3 miliardi di marzo 2017. Rispetto al massimo raggiunto a novembre 2015 (88,8 miliardi), il dato di riduzione è pari a 57 miliardi (-64,3%).

MERCATO IMMOBILIARE
A fronte di questo andamento positivo del mercato dei mutui, si evidenzia una nuova crescita anche per l’immobiliare. Come già in una precedente newsletter avevamo evidenziato, nel 2018 le compravendite sono cresciute del 6,7% rispetto al 2017. Crescita questa che riguarda sia la prima casa sia gli investimenti, sempre più alti come numero. Stazionari invece i tempi medi di vendita: 165 giorni di media nelle grandi città, 150 giorni nei capoluoghi di provincia. Milano risulta sempre la città dove si stanno concentrando maggiori investimenti.  Seguono, in ordine, il trend positivo Roma, Bologna, Napoli, Palermo e Torino.