chiudi

Ufficio Reclami di Più Mutui Casa


Il Cliente può presentare reclamo in relazione al contratto di mediazione creditizia sottoscritto con Più Mutui Casa Spa mediante comunicazione a mezzo lettera raccomandata da inviare a Più Mutui Casa Spa, via Carolina Romani 2, 20091, Bresso (Mi) o mediante e-mail all'indirizzo ufficioreclami@piumutuicasa.it o mediante pec all'indirizzo piumutuicasa@pec.it indicando:
  • nominativo/denominazione del Cliente;
  • recapiti telefonici/mail del Cliente;
  • data della sottoscrizione del contratto di mediazione;
  • motivazione del reclamo;
  • richiesta nei confronti di Più Mutui Casa Spa
Si precisa che l'ABF (l'Arbitro Bancario Finanziario) non è competente per la risoluzione delle controversie eventualmente sorte con Più Mutui Casa Spa. Tale organismo infatti è competente per i ricorsi che il Cliente volesse presentare nei confronti degli Intermediari eroganti (Banche e Intermediari finanziari iscritti nell'albo di cui all'art. 106 TUB). Per tale ragione, a beneficio del Cliente, Più Mutui Casa Spa mette a disposizione del cliente, nella sezione Trasparenza, la Guida "ABF in parole semplici" predisposta da Banca d'Italia.

I dati personali saranno trattati come da Informativa Privacy disponibile qui

DOWNLOAD
• Rendiconto 2019 sull'attività di gestione reclami
• Rendiconto 2020 sull'attività di gestione reclami


Più Mutui Casa S.p.A.
Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi n°M65
Iscrizione RUI E000252674 - P.IVA 03287960961

Blog

Più Mutui Casa

Pillole di mutuo: tassi ancora sotto la curva dell’1%




Pubblicato il 03-11-2021

Per gli italiani, lo abbiamo detto tante volte, acquistare casa significa tagliare un traguardo fondamentale nella propria vita. Ma acquistare casa significa anche, per la maggioranza di noi, accendere un mutuo. Be’, conoscere l’andamento dei tassi dei finanziamenti di sicuro è fondamentale. E lo è per una ragione molto semplice: permette di trovare la soluzione migliore con l’istituto di credito più adatto alle proprie esigenze. 

Ad oggi le condizioni per comprare continuano a essere a dir poco vantaggiose, come sottolineano gli indicatori di riferimento. Sul breve periodo, infatti, l’andamento dell’Euribor (l’indice di riferimento dei mutui a tasso variabile) a un mese è passato da -0,563 % a -0,557%, mentre a un anno è rimasto costante a -0,471%.

Sul lungo periodo, invece, gli indici Eurirs (il riferimento per i mutui a tasso fisso) stanno cominciando a salire. Fino a dieci anni l’indicatore ha subìto un rialzo passando da 0,29% a 0,30%. E lo stesso trend si riflette anche sull’indicatore a trent’anni, che ha fatto un salto dallo 0,46 % allo 0,50%.

Insomma, i tassi sono ancora molto bassi e rimangono sotto la curva dell’1% anche per chi vuole portarsi a casa un finanziamento sul lungo periodo. Cosa significa? Le famiglie potranno approfittare di questa situazione per acquistare una nuova abitazione o surrogare il precedente mutuo con tassi ancora vantaggiosi.

Se hai bisogno di una consulenza sul mutuo giusto per te, non aspettare un minuto di più! È gratuita: scrivi a contatti@piumutuicasa.it.




Autore:

Redazione Più Mutui Casa

Società di Mediazione Creditizia