chiudi

Ufficio Reclami di Più Mutui Casa


Il Cliente può presentare reclamo in relazione al contratto di mediazione creditizia sottoscritto con Più Mutui Casa Spa mediante comunicazione a mezzo lettera raccomandata da inviare a Più Mutui Casa Spa, via Carolina Romani 2, 20091, Bresso (Mi) o mediante e-mail all'indirizzo ufficioreclami@piumutuicasa.it o mediante pec all'indirizzo piumutuicasa@pec.it indicando:
  • nominativo/denominazione del Cliente;
  • recapiti telefonici/mail del Cliente;
  • data della sottoscrizione del contratto di mediazione;
  • motivazione del reclamo;
  • richiesta nei confronti di Più Mutui Casa Spa
Si precisa che l'ABF (l'Arbitro Bancario Finanziario) non è competente per la risoluzione delle controversie eventualmente sorte con Più Mutui Casa Spa. Tale organismo infatti è competente per i ricorsi che il Cliente volesse presentare nei confronti degli Intermediari eroganti (Banche e Intermediari finanziari iscritti nell'albo di cui all'art. 106 TUB). Per tale ragione, a beneficio del Cliente, Più Mutui Casa Spa mette a disposizione del cliente, nella sezione Trasparenza, la Guida "ABF in parole semplici" predisposta da Banca d'Italia.

I dati personali saranno trattati come da Informativa Privacy disponibile qui

DOWNLOAD
• Rendiconto 2019 sull'attività di gestione reclami
• Rendiconto 2020 sull'attività di gestione reclami


Più Mutui Casa S.p.A.
Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi n°M65
Iscrizione RUI E000252674 - P.IVA 03287960961

Blog

Più Mutui Casa

Marco Molaro, il nuovo direttore di Ostia si racconta




Pubblicato il 11-06-2021

La squadra dei direttori Più Mutui Casa non smette di crescere e accoglie una new entry: Marco Molaro, capitano del financial point di Ostia da un mese.
Classe 1970, nato e cresciuto a Roma, nel 1998 si laurea in matematica finanziaria all’Università La Sapienza. «Scelgo questo percorso di studi perché voglio lavorare in banca. Conseguo la laurea e, subito dopo, decido di sostenere l’esame da promotore finanziario. A ruota, nel 2000, entro ufficialmente nel team di Unicredit. Le cose vanno bene: ottengo risultati importanti, paradossalmente proprio nel settore mutui, e imparo a consigliare ai clienti le soluzioni finanziarie più adatte. Ci riesco talmente bene che il mio responsabile di allora mi consiglia di cambiare settore e spostarmi nel ramo della mediazione creditizia», racconta.  
Marco accetta il consiglio e, qualche anno più tardi, debutta tra le fila di una società appunto di mediazione creditizia. «Nel 2010 entro a far parte di una grande realtà di questo ramo e divento, dopo solo un anno, coordinatore di ben 4 persone. Acquisisco una serie di competenze che si riveleranno fondamentali per il mio futuro. Tra tutte l’importanza di un back office forte: se hai una gestione precisa del sistema di produzione, dell’amministrazione e di ogni altra attività, allora puoi pensare di puntare a diventare leader del tuo mercato».

Le difficoltà non sono poche e a un certo punto Marco si trova costretto ad affrontare un momento a dir poco difficile della sua vita privata: nel 2014, nell’arco di pochi mesi, perde prima il papà e poi la sorella. A quel punto decide di licenziarsi dalla vecchia azienda e sul suo cammino incontra Più Mutui Casa. «Entro a far parte del gruppo azzurro nel 2015 e ci metto poco a capire che è il posto perfetto per me. Il nuovo lavoro rivoluziona la mia vita in un momento difficile. Superati i primi mesi di difficoltà, mi metto in gioco per davvero e ottengo buoni risultati. Parto dall’ufficio di Roma con Laura D’Ambrogio per passare a quello di Ladispoli con l'amico e collega Valerio Romagnoli . Dopo cinque anni arriva la nomina a direttore di Ostia, un grande traguardo», aggiunge.

Ma cosa vuol dire gestire un ufficio ed essere un direttore? «Mi piace paragonare questo ruolo alla gestione di una macchina nuova. Bisogna imparare a studiarla e conoscerla lentamente,  a provare a farla andare ad alta velocità e vedere se ti segue. Ogni pezzo che la compone è una parte fondamentale. Insomma, è una novità dopo l’altra ed è uno stimolo continuo. Per me essere direttore di un financial point significa insegnare e trasmettere la mia esperienza lavorativa ai collaboratori, che sono ancora inesperti per certi aspetti».
Ora cosa lo aspetta per il futuro? «Se penso agli obiettivi per questo 2021 ne ho uno solo: continuare a costruire una squadra forte e compatta. I ragazzi si sono appassionati e hanno voglia di imparare e migliorare. E questo mi permette di pensare a un futuro ancora più lontano, che include magari l’apertura di altri uffici».





Autore:
Redazione Più Mutui Casa
Società di Mediazione Creditizia